Vuoi tingerti i capelli ma lo vuoi fare in modo naturale?

Vuoi tingerti i capelli ma lo vuoi fare in modo naturale?

Non è facile ottenere un buon risultato.
A volte i parrucchieri ci segnalano colorazioni naturali ma che in realtà naturali non lo sono per niente.
Come difenderci? Come capire cosa ci stiamo mettendo in testa?

La colorazione dei capelli è un processo che avviene attraverso l’ammoniaca, e a seconda della sua quantità, può essere più o meno aggressivo. L’ammoniaca è l’unico modo per una bruna di diventare bionda o viceversa. Si tratta di un trattamento che indebolisce il capello e può causare irritazioni.

Allora che fare?

Per essere green bisogna tenersi i capelli bianchi?

Certo che no. Esistono in commercio una serie di prodotti chiamate proprio colorazioni green che non contengono ammoniaca ma altri ingredienti naturali (olio d’argan, olio d’oliva) e nuove molecole che rientrano nelle colorazioni tono su tono. Ovvero non contenendo ammoniaca schiariscono e scuriscono di pochi toni e non in modo permanente.

Purtroppo il limite delle tinture naturali è infatti quello di non garantire lo stesso risultato coprente di fronte ad una eterogeneità di situazioni che vanno dalla presenza di capelli bianchi ad una notevole differenza tra il colore di base e la tonalità che si vorrebbe ottenere. La prossima che vai dal parrucchiere chiedi una colorazione naturale.

A volte ci si può accontentare… per la salute della cute e dei capelli!

 

foto: Bundy and Bundy