Rimedi naturali anti-caduta dei capelli in autunno

Rimedi naturali anti-caduta dei capelli in autunno

Il capello ha un ciclo di vita naturale: nasce, cresce e muore e l’organismo reagisce espellendo quelli che sono arrivati alla fine del loro ciclo vitale che dura circa 5 anni. In autunno succede di più. Bisogna preoccuparsi oppure no? Ecco alcuni rimedi naturali per combattere la caduta dei capelli in autunno.

La maggior parte dei casi in cui la perdita di capelli si presenta in maniera cospicua è legata a fattori come menopausa, fumo, stress, febbre elevata, diete dimagranti, carenza di ferro o assunzione di alcuni farmaci ma non sono causa di calvizie definitiva. In caso contrario, il telogen effluvium – dovuto al passaggio di un elevato numero di follicoli dalla fase di crescita a quella di riposo – deve destare sospetto. Una visita dal dermatologo può chiarire molti dubbi. Ma qualcosa possiamo fare a partire dalla cute, ovvero il  terreno fertile su cui deve crescere il capello.

Per migliorare lo stato della cute è fondamentale una corretta alimentazione soprattutto nei soggetti predisposti alla caduta: alimenti da integrare nella dieta quotidiana sono uova, pesce, legumi, verdure e frutta. Proprio in questi alimenti si trovano i nutrienti importantissimi come le proteine, aminoacidi,  minerali, antiossidanti e i vari gruppi di vitamine. Si a olio di germe di grano e soia, semi crudi e noci.

Ci sono alcuni rimedi naturali anti-caduta, come degli impacchi, che si possono comodamente fare a casa propria: il succo delle foglie d’Amaranto e le foglie dell’albero del Nim sono efficaci nello stabilizzare la caduta dei capelli, basta bollire le foglie ed usare l’acqua ottenuta per risciacquare. Il latte di cocco, applicato direttamente in cute e massaggiato, favorisce il  ricambio capillare o ancora liquirizia e cipolla sono altri ingredienti naturali per trattare questo fenomeno.

Altri metodi che possono aiutare la cute sono i massaggi al cuoio capelluto per facilitare la circolazione sanguigna in loco e permettere ai follicoli di rimanere attivi e in salute; per migliorare la circolazione si possono aggiungere alcune gocce di olio alle mandorle, argan, uva, sesamo o lavanda. Fondamentale è mantenere i capelli puliti ed evitare che rimangano sporchi a lungo, perché la sporcizia e l’untuosità attirano batteri e polvere che causano la conseguente rottura e indebolimento. Si consiglia quindi di lavarli con uno shampoo delicato e a base vegetale.

 

Foto: Ramon Branda; Modella: Daniela Freguglia