Il vaso della felicità
Pin It Email

Il vaso della felicità

Elisabeth Gilbert (la scrittrice statunitense, nota in particolare per il best-seller del 2006 Mangia, prega, ama)  ha ideato questo esercizio che da anni fa e propone, lo condividiamo tradotto in italiano, certi che sarà di enorme aiuto e sostegno per tutti voi.

Cos’è un Vaso della Felicità? E’ la cosa più semplice al mondo.

Prendete un vaso (o una scatola, o un contenitore qualsiasi) e ogni giorno, alla fine della giornata, prendi un foglietto e vi scrivi il momento più felice del giorno.

Lo fate anche nelle giornate schifose, perché anche in quelle giornate c’è un momento più bello (o almeno un momento che è il meno peggio).

E poi metti il foglietto nel vaso.

Nel corso degli anni avrai una documentazione della tua felicità.

Nelle brutte giornate, metto la mano in quel vaso e pesco – prendendo una manciata di grandi momenti che avrei assolutamente dimenticato se non li avessi documentati.

Faccio questa pratica da anni, e mi piace tantissimo.

Nel corso degli anni il mio Vaso della Felicità mi ha insegnato molto. Ciò che mi stupisce continuamente è quello che scivola sulla carta ogni giorno. Non eventi sbalorditivi, non grandi acquisizioni: normalmente solo cose piccole e minuscole, un momento di consapevolezza… quel momento in cui esci e tra la casa e la macchina vieni colpito in testa da un raggio di sole e all’improvviso ti senti inondato di gratitudine semplicemente per il fatto di essere vivo e pensi: “Sì, è così”.

Solitamente qualcosa di piccolo è qualcosa di molto grande.