Bijou dai rifiuti
Pin It Email

Bijou dai rifiuti

Dal Museo del Riciclo, una bella idea di bellezza al naturale: come dai rifiuti nascono dei bijou.

Un argomento che forse esula dalla nostra mission, ovvero parlare di cosmesi al naturale, ma che ci affascina molto, esalta il nostro spirito green e vogliamo condividere con voi…

Il Museo del Riciclo portale web avviato tre anni fa da Ecolight – il consorzio che si occupa della gestione dei RAEE, ovvero delle pile e degli accumulatori giunti a fine vita – dedica una sezione al tema degli eco-gioielli.
Si tratta di monili decorativi nati dalla creatività di artisti che hanno voluto lavorare materiali destinati alla discarica per farne degli oggetti preziosi.

Anelli, collane, orecchini e bracciali ma anche gemelli e spille hanno trovato una nuova forma e una nuova identità, restituendo a nuova vita ai rifiuti. Per il lancio della sezione è stata scelta la collezione byLudo realizzata con parti di tastiere e mouse da una giovanissima artista: Ludovica Cirillo. Molto belle anche le proposte di Cristian Visentin che ha trasformato vecchie schede elettroniche in anelli e collane; il Museo del Riciclo testimonia anche l’uso di carta, plastica derivata dalle bottiglie, carta, bottoni e metalli per la creazione di gioielli.

 

Foto:
Collier Crazy Type di Ludovica Cirillo fatto con una tastiera del pc