Rimedi naturali per la caduta dei capelli in primavera – parte 2

Rimedi naturali per la caduta dei capelli in primavera - parte 2

In primavera spesso vi è una caduta di capelli più intensa che può farci preoccupare  e ricorrere subito a soluzioni molto costose e chimiche. Perché non provare prima con qualche rimedio naturale e low cost?

Per prima cosa per contrastare la caduta dei capelli primaverile bisogna curare l’alimentazione: non devono mancare le uova, mandorle, frutti di mare, yogurt, prodotti di soia. Insomma le proteine (non quelle animali). Il calcio è un altro nutriente importante per rafforzare i follicoli piliferi e le radici nel vostro cuoio capelluto. Quindi, comprendete alimenti ricchi di calcio nella dieta.

Poi potete provare a massaggiare il cuoio capelluto con qualche goccia di olio essenziale, tipo  il rosmarino e lavanda, assieme ad un olio di routine, tipo l’olio d’oliva. Bisogna avere costanza e fare il massaggio tutte le sere usando i polpastrelli. I risultati arrivano.

Un decotto naturale e molto economico e quello a base di  rosmarino secco. Ne basta un cucchiaio da lasciare in infusione in acqua calda per 20 minuti. Filtrate il liquido e utilizzatelo per lavare i capelli. Si può anche aggiungere un mezzo bicchiere di aceto di mele a questa soluzione di rosmarino. I capelli saranno più lucido. Stessa ricette per l’ortica, ottima per stimolare la circolazione e quindi la ricrescita.

Il nostro consiglio? Prima di scegliere prodotti costosi, provateci! Potete anche trovare tante soluzioni nei negozi bio online che vendo prodotti naturali cotnro la caduta a base proprio di rosamrino o ortica.

Controllate  che siano prodotti certificati e imparate a leggere l’Inci del prodotto prima di acquistarlo.