Cellulite, rimedi naturali per sconfiggerla in tre settimane
Pin It Email

Cellulite, rimedi naturali per sconfiggerla in tre settimane

Iniziare una ‘remise en forme’ è sempre una sfida, un’avventura che dobbiamo affrontare con determinazione ma anche con leggerezza. Per questo abbiamo deciso di raccontare la sfida di Ilenia… per condividerla con voi, per riderci su, ma anche per trovare motivazioni e consigli! 

Scopri 4 gesti fondamentali da seguire ogni giorno per combattere la cellulite, e i risultati che abbiamo ottenuto dopo 3 settimane.

alimentazione sana

Scorri tutto l'articolo per scoprire come è iniziata la sfida, e come è andata.

1. Alimentazione sana, a base di cibi freschi e integrali: cereali, legumi,  frutta e verdura.

Ridurre al minimo il sale, evitare cibi surgelati, in scatola, cibi industriali. Sulla dieta da seguire non scenderò troppo nei dettagli perchè deve essere personalizzata in base alle proprie caratteristiche personali, vi sconsiglio vivamente il fai da te. Io ho seguito le quantità proposte dal mio nutrizionista, facendo 5 pasti al giorno: colazione, spuntino, pranzo, merenda, cena. In linea generale quello su cui è possibile eccedere è la verdura, che ha pochissime calorie. La frutta è da preferire fuori dai pasti, durante gli spuntini. Qui di fianco, vi riporto le quantità ideali che dovremmo introdurre secondo l’Harvard School of Public Health.

 

pista_ciclabile09

2. Movimento (min. 20 min. consecutivi/1 ora)

Siccome non amo molto (per quanto sia fortemente efficace..) chiudermi in palestra e seguire la scheda che ha personalizzato per me il trainer, in questa prima fase, per essere sicura di riuscire a mantenere l’impegno preso, ho cercato di fare movimento  nelle modalità per me più divertenti.. bicicletta, nuoto, corsi musicali

Ho scelto di andare al lavoro in bici (1 ora e 40 andata e ritorno!). E qui i benefici sono molteplici: ottimizzo i tempi (non dovendo cercare altri momenti nella giornata per fare sport), risparmio, faccio bene all’ambiente e alla mia salute psico fisica. “Psico” perchè il movimento libera le endorfine, un gruppo di sostanze prodotte  dall’ipofisi in grado di stimolare il nostro sistema nervoso dando all’organismo un senso di benessere e rilassatezza. Lo faccio ormai da qualche anno quando il tempo lo permette e posso confermare con estrema certezza che quando vado al lavoro in bici, il mio tono dell’umore è più alto. Quando torno a casa in bici, dopo una giornata di lavoro, provo una sensazione di rilassatezza e benessere, mista a stanchezza fisica, che mi permette di rilasciare lo stress con i chilometri fatti. 

Quando pioveva invece ho compensato andando in palestra:  1 ora di nuoto, lavorando molto con la tavoletta e stile rana, oppure 1 ora di corsi musicali aereobici.

E quei giorni che a pensare di preparare il borsone della palestra viene l’ansia? Ansia, non esageriamo. Quei giorni che non avevo voglia di muovere un dito. Mentre andavo al lavoro, ho deciso di scendere  dal bus qualche fermata prima e fare mezzora a piedi, andata e ritorno.

 

3. Automassaggio con olio anticellulite 2 volte al giorno

olio anticellulite weleda

Ho utilizzato l’olio alla Betulla di Weleda.  Il produttore consiglia l’applicazione due volte al giorno. Non vi nascondo che questa è stata la cosa più difficile. Naturale da fare dopo la doccia, ma a fine giornata spesso la voglia mancava. Comunque, a parte due – tre giorni sulle tre settimane in cui l’ho applicato una volta sola, sono riuscita a massaggiare mattino e sera.

L’olio applicato dopo la doccia è fantastico perchè si assorbe molto velocemente. (LEGGI LA RECENSIONE). A pelle asciutta occorre aspettare pochi  minuti. E’ consigliabile applicarlo subito prima o dopo l’attività fisica. Meglio ancora dopo uno scrub.

Come effettuare un auto-massaggio anticellulite? Come mi ha insegnato l’estetista, ho massaggiato le gambe sempre dal basso verso l’alto, dall’esterno all’interno coscia. Sulla pancia ho continuato a massaggiare dall’esterno (maniglie dell’amore) verso l’interno e con movimenti rotatori dalla zona alta  a quella bassa dell’addome.

 

spazzola anti cellulite da massaggioPer facilitarmi il lavoro, quando ero molto stanca, ho utilizzato questa spazzola anticellulite, molto pratica e piacevole se utilizzata con un olio. Grazie alla cinghia non scivola e rimane stabile durante il massaggio, le sfere d’acero attivano  la circolazione del sangue e aiutano a tonificare e ridurre la cellulite.

 

L’azione anticellulite viene potenziata se 2-3 volte a settimana si effettua un  impacco anticellulite con argilla (o con alghe)

 

4. Bere Almeno 1.5 L di acqua al giorno. Sì alle tisane drenanti e anticellulite. Evitare bevande zuccherate, gassate, alcool.

Inoltre, per combattere la cellulite e promuovere un effetto drenante, occorre agire anche da dentro, bevendo fiumi di tisane a base di erbe come Centella asiatica, Betulla, vite rossa, fucus, spirea, ribes nero… Il Pack “Dentro e Fuori” di Weleda, oltre all’olio anticellulite, contiene  il concentrato di Betulla e una comoda bottiglietta con il tappo largo. Ecco perchè: occorre diluire 2 cucchiai di concentrato di betulla in acqua. Ogni mattina riempio la bottiglietta d’acqua e con il cucchiaio verso comodamente il concentrato, senza che cada fuori dalla bottiglietta. Pratico e veloce, per cui vi assicuro che è fattibilissimo pensare di berlo ogni giorno.
Purtroppo, quello che non è facile è riuscire a evitare tutte le altre bevande nocive. Le bevande gassate gonfiano, le bevande zuccherate come thè in bottiglia e succhi di frutta contengono moltissimi zuccheri, l’alcool, che è un macronutriente, è deleterio.  Vi confesso che nel fine settimana  ho ceduto a qualche tentazione  (l’aperitivo, il  dolce o il cocktail).

 

 

Il risultato?

Premetto che il mio risultato può differire da quello che raggiungereste voi, seguendo le indicazioni qui sopra. Entrano in gioco moltissime variabili legate alla propria costituzione, età, fattori di stress, metabolismo. Qui di seguito la mia personalissima esperienza: 31 anni, grasso concentrato maggiormente su glutei, fianchi e parte alta delle cosce, 10 kg di sovrappeso, discreto stress quotidiano, metabolismo di un bradipo!

 In termini di peso, ho perso i due kg sperati: la circolazione è migliorata, mi sono sgonfiata come altre volte, ma questa volta aggiungendo il massaggio 2 volte al giorno, ho notato un effetto  più visibile. Per esempio, le caviglie si sono sgonfiate come mi capita di solito solo al mare.

La cellulite c’è ancora, ma la pelle è più liscia e compatta, l’aspetto più sano e vitale. L’effetto buccia d’arancia è diminuito.

Quindi?

Posso confermare che in 3 sole settimane non si ottengono miracoli, ma è un buon inizio.  Quello che serve è un buon mix fra dieta, sport e massaggi. 

Rispetto al passato in cui mi sono concentrata solo sull’alimentazione o sullo sport, con i massaggi la pelle ha avuto maggiori benefici.

Ricomprerei il pack “Dentro e fuori” di Weleda? Scoprilo nella recensione.

 

 …e ora?

Si passa allo step 2! Sono pronta con il calendario alla mano per un nuovo obiettivo.

 

————————————————————————–

Ecco come è iniziata:

“Oggi iniziano le mie prime 3 settimane di depurazione intensiva.  Sì lo so che è tardi…ma meglio tardi che mai! Scagli la prima pietra chi non aspetta l’ultimo momento..

Prima di tutto: motivazione e aspettative realistiche! So che se ogni giorno seguo un’alimentazione sana, faccio esercizio fisico e un automassaggio sulle zone critiche… otterrò dei risultati.

Mi aspetto di perdere 2-3 kg in 3 settimane. Sgonfiarmi un po’ su glutei, cosce e addome. Dovrei perdere 8 kg secondo il nutrizionista ma per adesso  mi prefiggo un obiettivo  più piccolo.  Una volta ottenuti i primi risultati potrò proseguire con l’energia giusta. Perché solo dandosi dei piccoli obiettivi si raggiunge il risultato più grande.

Un sacco di volte in passato ho iniziato diete, ginnastica e mille altre cose,  con l’obiettivo di perdere 10 kg, così quando riuscivo a perdere 3/4/6 kg non era mai un successo perché l’obiettivo non era ancora stato raggiunto.  Quindi ho capito che procedere a piccoli passi è sicuramente più motivante.

Provateci anche voi. Datevi piccoli obiettivi. Questo per me ha funzionato in altri ambiti della vita, ad esempio nel lavoro.

Quindi, oggi  (lunedì ndr) per iniziare ho fatto 30 minuti di palestra… esercizi aerobici e poi esercizi mirati per glutei e  cosce…

E poi il mio segreto: un bell’auto-massaggio (da fare due volte al giorno!) con l‘olio alla betulla di Weleda. Ho scelto questo olio perchè ne ho sentito parlare molto bene. Naturalmente il programma Weleda prevede l’olio per il massaggio ma anche un beverone all’estratto di betulla… Ho iniziato a berlo e poi via in ufficio. Alla sera di nuovo massaggio con l’olio Weleda e tanto riposo.

Oggi, martedì, non ho il tempo per la ginnastica ma ho deciso che scenderò dall’autobus qualche fermate prima e camminerò (a passo spedito) verso l’ufficio. Camminare fa  bene! Come dicono gli esperti, bastano 20 minuti a passo veloce, per avere qualche buon risultato sulla circolazione e sul rassodamento… Tra l’altro fare sport al mattino aiuta ad accelerare il metabolismo, quindi meno sforzo e più risultati!

Prima di uscire di casa ho di nuovo fatto il massaggio con l’olio alla betulla di Weleda. Si stende bene, bastano pochi minuti e si asciuga… speriamo nell’efficacia! (il massaggio va fatto 2 volte al giorno, mattino e sera).

Vi saluto,  carica di energia :)

 

—————–

E tu? Raccontaci la tua esperienza…

scrivi un commento qui sotto!