Benessere e lavoro a maglia!

Benessere e lavoro a maglia!

Chi l’avrebbe mai detto che il lavoro maglia, così amato dalle nostre nonne, ci avrebbe aiutato ad essere più felici?

Ed invece pare proprio sia così,  a giudicare dall’interesse che questo vecchio passatempo (una volta necessità) sta riscuotendo in tutto il mondo. Un hobby che è diventato un “fashion statement” tanto da creare una comunità virtuale,  la  comunità WAK (We Are Knitters), dando forza all’idea che il lavoro a maglia è molto più di un passatempo.

È un modo di vivere, per rilassarsi e ritrovare il piacere della manualità ed i ritmi lenti dei tempi passati. Anche se ora si lavora a maglia davanti ad un caminetto tecnologico e si è collegati in rete, un pubblico sempre più giovane ed eterogeneo,  scopre “tutta la felicità in un kit”, come recita il claim del progetto We Are Knitters.

Si tratta di  kit  acquistabili direttamente su www.weareknitters.it, che arrivano in una busta di carta ecologica e riutilizzabile, vanno dai 53 ai 200 euro, e comprendono tutto ciò che serve: i gomitoli, i ferri di legno di faggio realizzati a mano, il pattern, l’ago da lana e l’etichetta WE ARE KNITTERS da applicare al prodotto finito. Con questi kit è possibile  realizzare abbigliamento per donne, uomini e bambini, ma anche per creare originali decorazione per la casa e accessori per il tempo libero.

I kit per maglia e uncinetto sono disponibili per tutti i livelli (principiante, facile, intermedio e avanzato) e in ogni kit c’è un pattern che spiega tutto, punto per punto, affinché qualsiasi persona possa seguirlo facilmente. In caso di dubbi, tutti i knitter possono comunque accedere ai video tutorial e ai post del blog o scrivere direttamente per farsi aiutare e risolvere ogni problema.

Non da ultimo, We Are Knitters collabora attivamente con Cuore di Maglia, ONG che fa scarpine e cappellini, copertine e corredini per i bambini prematuri delle Terapie Intensive Neonatali di tutta Italia utilizzando i filati offerti da We Are Knitters.