Aiuto! Perdo i capelli…che faccio?

Aiuto! Perdo i capelli...che faccio?

Sta per arrivare l’autunno e dopo lo stress dell’estate… ecco che risuona un grido …“aiuto perdo i capelli, che faccio?”. Vero, non c’è sensazione più brutta che brutto perdere i capelli e ritrovarli sul cuscino, sul pettine, sulla giacca… soprattutto in autunno e primavera. In questi periodi infatti tutti notiamo una caduta dei capelli più consistente.

Quando cadono i capelli non ci si deve far prendere dall’ansia: è  un processo naturale di rinnovamento ed i fattori che generano questo tipo di caduta stagionale (e temporanea) possono essere emotivi, ambientali, alimentari e proprio per questo è possibile prevenire e risolvere questo fastidio con una strategia mirata.

Importante è:

– curare l’alimentazione. Sappiamo che ciò che mangiamo influisce molto sul nostro stato di salute. Una buona dieta anti-caduta di capelli deve prevedere: salmone, ricco di omega-3, fonte di proteine, di vitamina B-12 e ferro; verdure verdi come gli spinaci, ma anche broccoli e bietole, sono anche’essi un’ottima fonte di vitamine A e C, sostanze necessarie alla produzione sebo, un balsamo naturale per i capelli. Non dimenticate di mangiare le noci che contengono acido alfa-linolenico, un particolare acido grasso che contribuisce alla salute delle chiome.

 – stimolare il cuoio capelluto con un massaggio: la circolazione sanguigna, assieme ad un cuoio capelluto in salute, è alla base di una capigliatura sana e rigogliosa. Al mattino appena svegli per qualche minuto massaggiate il cuoio capelluto con i polpastrelli.

– scegliere lo  shampo adatto. Utilizzare uno shampoo poco aggressivo ed ad hoc contro la caduta dei capelli. L’importante è utilizzare i prodotti con costanza e senza scoraggiarsi, i risultati si devono dopo alcune applicazioni.

– fare  un trattamento d’urto concentrato, Se la caduta è più persistente si può anche abbinare un trattamento d’urto in fiala allo shampoo specifico.

fare attenzione ai trattamenti come styling e colorazione. Cercate di usare il meno possibile piastra e phon  preferendo pieghe dolci e meno aggressive, e se proprio dovete fare il colore optate per delle soluzioni il più naturali possibili.

e poi perché non provare